Gio. Ago 11th, 2022

Tortellini in brodo alla bolognese

Tortellini in brodo alla bolognese

Farciti da un ottimo ripieno a base di carne, i tortellini vanno cucinati in un saporito brodo e sono decisamente un toccasana per l’anima e per lo stomaco. Più piccini dei cugini romagnoli “i cappelletti “, i tortellini si distinguono per il ripieno che deve tassativamente essere a base di carni scelte e parmigiano, al contrario dei cappelletti che invece si distinguono per una farcitura a base di formaggi o carne, non certo meno gustosi e saporiti ma comunque differenti.
tortellini in brodo alla bolognese fanno capolino in tavola di certo durante le festività natalizie ma vi assicuro che non sono affatto difficili da preparare; con un po’ di pazienza e un po’ di tempo vedrete che il lavoro non è affatto esagerato e i risultati comunque vi ripagheranno ogni istante trascorso in cucina. Se poi, come piace a me, li preparerete con le vostre figlie, sorelle, mamma o amiche del cuore… diventerà anche una gioia la condivisione di un momento importante non solo per la pietanza prelibata che otterrete ma anche per il momento in sé, che spesso si trascura a causa del poco tempo e della fretta della quotidianità. E allora, vi ho convinti a preparare questi fantastici tortellini in brodo? Seguite questa ricetta e otterrete un ottimo risultato.

Tortellini in brodo Bologna

Ci si potrebbe spingere a dire che i “turtlein” sono una vera e propria religione nel capoluogo emiliano, tanto che ogni bolognese ha la propria ricetta di famiglia. Pasta rigorosamente tirata a mano (di solito dalle nonne, chiamate “arzdòure” o “rezdora”) e morbido ripieno di carne (lombo di maiale, prosciutto crudo, mortadella, parmigiano, uova e noce moscata) sono gli ingredienti principali. Occhio poi alla forma, alla dimensione, alla quantità del ripieno e al brodo… ci si potrebbe scrivere un trattato sulla combinazione perfetta di tutti questi fattori!

Dove provare i più buoni a Bologna?