Gio. Dic 1st, 2022

One Network Italia

Fritto misto alla piemontese

Fritto misto alla piemontese Storia e origini del fritto misto piemontese Il fritto misto alla piemontese è una ricetta della tradizione popolare, quando gli animali si macellavano a casa e le frattaglie si cucinavano per evitare sprechi. Si tratta di un piatto tipico dell'autunno e dell'inverno ma che si può preparare quasi tutto l'anno. In origine, dopo la macellazione di…

Leggi tutto

Bagna Cauda

Bagna Cauda Bagna Cauda Storia La ricetta è tipica del Basso Piemonte, in quanto nei secoli passati in quella zona era assai facile procurarsi l’acciuga salata, l’ingrediente fondamentale, usata tuttora in molte ricette tipiche piemontesi, soprattutto tra gli antipasti, ad esempio le anciove al bagnèt verd o al bagnèt ross. L’antico Piemonte si approvvigionava di sale presso le saline della Provenza e delle foci del Rodano, attraverso una serie di rotte commerciali…

Leggi tutto

Cannolo Siciliano

Cannolo Siciliano COS’E’ IL CANNOLO?Il cannolo è un dolce tipico siciliano. Non ti azzardare a dire ad un siciliano che hai già mangiato un ottimo cannolo a Roma o Milano. Non ci sono cannoli degni di tal nome oltre lo Stretto. Il cannolo è composto da tre parti: la cosiddetta scorza (la cialda) a forma di papillon, la farcitura di ricotta…

Leggi tutto

Il Tartufo

Il Tartufo Il Tartufo Bianco d`Alba chiamato anche “Tuber Magnatum Pico” è considerato il Tartufo più pregiato dai Gourmet in tutto il Mondo. Il Tartufo Bianco d`Alba viene raccolto nei Territori delle Langhe, Roero e Monferrato, non è un tubero coltivabile ed è una sentinella naturale del Territorio. Descrizione Il tartufo bianco pregiato presenta un corpo fruttifero di forma globosa e disomogenea, che si differenzia in base…

Leggi tutto

LA VIGNA IN PIEMONTE

LA VIGNA IN PIEMONTE LA VIGNA IN PIEMONTELa produzione vitivinicola del Piemonte e' molto variegata ma si  può ricondurre ad alcune macroaree in cui e' prevalente o caratteristico un vitigno. Una molto sintetica ripartizione potrebbe essere la seguente: Langhe: Nebbiolo e Dolcetto; Canellese: Moscato; Acquese: Dolcetto, Moscato e Brachetto; Nicese: Barbera e Moscato; Astigiano: Barbera; Monferrato Casalese: Barbera e Grignolino; Ovadese: Cortese,…

Leggi tutto

Sito UNESCO Langhe-Roero e Monferrato

Sito UNESCO Langhe-Roero e Monferrato Sito UNESCOLanghe-Roero e Monferrato Il paesaggio delle colline centrali del Piemonte è stato riconosciuto dall’Unesco come paesaggio culturale di eccezionale bellezza, caratterizzato da una tradizione storica antica legata alla coltura della vite e a una vera e propria “cultura del vino”, profondamente radicata nella comunità.Il 22 giugno 2014, il Comitato per il Patrimonio Mondiale dell’UNESCO, ha…

Leggi tutto

Territorio vitivinicolo del Piemonte

Il territorio vitivinicolo del Piemonte I vini piemontesi sono tra i più noti e pregiati al mondo. Hanno origine da vigneti coltivati prevalentemente in zone collinari, che hanno rese quantitativamente limitate a favore della qualità delle uve e dei vini. La produzione dei vini piemontesi può essere classificata in base alle zone geografiche in cui i vigneti sono coltivati. Ogni zona…

Leggi tutto

Barolo

Barolo Il Barolo, il vino dalle langhe PiemontesiIl Barolo è un vino rosso secco della regione Piemonte. Tuttavia, c’è molto di più in un Barolo che essere un semplice vino rosso, in quanto questo vino è stato riconosciuto con il soprannome di Re dei vini italiani. Storia del Barolo Inizialmente il Barolo veniva prodotto come vino rosso dolce invece che secco. La situazione è cambiata a…

Leggi tutto

Nebbiolo

Nebbiolo Nebbiolo Il Nebbiolo è tra i vitigni più nobili d’Italia e, nelle Langhe, dà origine a vini famosi in tutto il mondo come il Barolo e il Barbaresco.ORIGINE DEL NOMEIlnome “Nebbiolo” deriva dalla parola “nebbia” ed i motivi potrebbero essere due. La prima ipotesi fa risalire il nome del Nebbiolo all’aspetto offuscato, quasi annebbiato dell’acino, ricoperto da abbondante pruina. La seconda…

Leggi tutto